ServiziMenu principaleHome
Sei qui: Home > Eventi e News > News > Concluso l'iter di recepimento delle Direttiva RAEE II

Concluso l'iter di recepimento delle Direttiva RAEE II

Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del 28 marzo 2014, si è concluso l'iter di recepimento delle nuova Direttiva RAEE. Il Decreto Legislativo 14 marzo 2014, n° 49 "Attuazione della direttiva 2012/19/UE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE)" è entrato in vigore in data 12 aprile 2014.

CECED Italia esprime soddisfazione per il recepimento della Direttiva europea, che prevede nuovi e più ambiziosi obiettivi di raccolta, recupero e riciclaggio, oltre all'allargamento del campo di applicazione a tutte le apparecchiature elettriche ed elettroniche (a partire da agosto 2018).

CECED Italia ha contribuito attivamente alla stesura del testo del decreto dialogando con tutte le istituzioni competenti, in particolare, con i Ministeri dell'Ambiente e dello Sviluppo Economico, nonché con le Commissioni Ambiente della Camera e del Senato, in stretta e proficua collaborazione con le altre associazioni dell'industria di settore. E' stata strettamente coordinata l'azione con Confindustria - con la quale si sta operando congiuntamente per definire un documento programmatico, il "Progetto Orizzonte", dedicato al futuro del settore in Italia, di cui la corretta gestione dei RAEE è un elemento essenziale.

Il Decreto, approvato in via definitiva dal Consiglio dei Ministri del 14 marzo, pur non accogliendo tutte le condizioni contenute nei pareri delle Commissioni Parlamentari, recepisce le principali istanze dell'industria. CECED Italia valuta in modo positivo la rappresentanza dell'industria nella stipula degli accordi di programma per il ritiro del RAEE conferiti nei centri di raccolta e presso la distribuzione. Viene ritenuto importante che il Comitato di Vigilanza e Controllo, nel definire i criteri di determinazione delle quote di mercato, debba tenere in considerazione il diverso impatto ambientale delle singole tipologie di AEE. Nei prossimi mesi, l'attenzione associativa sarà rivolta agli accordi di programma per il ritiro dei RAEE conferiti presso i centri di raccolta e la Distribuzione, oltre che ai decreti attuativi che dovrebbero completare celermente ed efficacemente il corretto percorso tracciato dal decreto.